malumore

ma|lu||re
s.m.
av. 1342; dalla loc. mal umore.


1. TS st.med. nella medicina ippocratica, l’insieme degli umori dannosi all’individuo che si riteneva si generassero per disposizione costituzionale e determinassero il temperamento malinconico
2a. CO stato d’animo di tristezza, malinconia, scontentezza: la bella giornata mi ha fatto passare il malumore | alterazione repentina e momentanea dell’umore; discontinuità di carattere, intrattabilità e nervosismo spec. improvvisi: sfogare il malumore, un attimo di malumore
2b. CO incomprensione, dissapore: un malinteso creò del malumore fra di loro
3. CO scontento, forte risentimento: fermento di ribellione: il malumore serpeggiava fra la folla

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità