1mangiare

man|già|re
v.tr.
1158; dal fr. manger, dal lat. manducāre.


FO
1. ingerire alimenti solidi o semisolidi masticandoli e deglutendoli: mangiare pane e formaggio, mangi poca verdura, abbiamo mangiato una torta squisita, il medico mi ha proibito di mangiare fritti | ass., consumare cibo: stasera non ho voglia di mangiare, mangia sempre con avidità, è un bambino che mangia poco
2. ass., consumare un pasto: ti fermi a mangiare con noi?, mangiamo sempre verso l’una, ti abbiamo aspettato per mangiare
3. utilizzare abitualmente come cibo: i cinesi mangiano riso, gli italiani mangiano pasta
4. consumare una vivanda, un alimento preparato in un dato modo: mangiare le ostriche crude, la carne ben cotta
5. rosicchiare, rodere: i topi hanno mangiato gli infissi, le tarme hanno mangiato il mio golf | fam., di insetti, pungere: le zanzare mi hanno mangiato
6. corrodere: la ruggine ha mangiato la cancellata; erodere: la corrente sta mangiando gli argini del fiume
7. di motore e sim., consumare carburante: un’auto che mangia troppo olio
8. consumare completamente, spec. con un uso malaccorto, dissipare: si è mangiato l’eredità giocando al casinò | intaccare pesantemente: l’inflazione mangia i nostri risparmi
9. guadagnare in maniera illecita, ricavare profitto disonestamente: molti assessori hanno mangiato denaro pubblico | anche ass.: sono in troppi a mangiare in quella società
10. in giochi di carte, a dama o agli scacchi, sottrarre un pezzo all’avversario: mi sono già fatto mangiare due pedoni e la regina
11. schiacciare sotto il peso della propria superiorità fisica, morale o intellettuale | subissare con minacce o rimproveri
12. aggredire con minacce o rimproveri, trattare malamente: se sa che gli ho preso il golf mio fratello mi mangia
13. BU conoscere, avere pratica di qcs.: non mangio molta matematica

Polirematiche

da mangiare
loc.agg.inv.
CO
commestibile, che può essere mangiato: roba da mangiare | fig., attraente, grazioso, che ispira tenerezza e affetto: un bambino da mangiare
fare da mangiare
loc.v.
CO
colloq., cucinare, spec. in famiglia o tra amici
mangia e bevi
loc.s.m.inv.
CO
var. => mangiaebevi
mangia mangia
loc.s.m.
CO
situazione in cui ciascuno pensa unicamente al proprio tornaconto e a ottenere vantaggi e guadagni personali, anche a scapito del bene pubblico e utilizzando mezzi illeciti
mangiare a quattro ganasce
loc.v.
CO
1. mangiare molto, con ingordigia
2. fig., arricchirsi con mezzi illeciti a danno di altri o di un bene pubblico
mangiare a quattro palmenti
loc.v.
CO
1. mangiare molto e avidamente
2. arricchirsi con mezzi illeciti
mangiare bile
loc.v.
CO
provare profondo rancore o rabbia
mangiare con gli occhi
loc.v.
CO
guardare qcn. o qcs. con desiderio, amore o avidità
mangiare il pane a tradimento
loc.v.
CO
farsi mantenere, vivere a spese altrui, non meritando la remunerazione che si percepisce
mangiare in testa
loc.v.
CO
di qcn., essere più alto, superare in altezza | fig., essere migliore: un atleta che mangia in testa a tutti gli avversari
mangiare la foglia
loc.v.
CO
intuire la verità, accorgersi, spec. di un inganno, un tranello
mangiare la polvere
loc.v.
CO
venire sopraffatto, essere sconfitto
mangiare merda
loc.v.
CO
subire umiliazioni e dispiaceri, patire soprusi e ingiustizie
mangiare pane e cipolla
loc.v.
CO
mangiare poco e male | estens., essere ridotto in miseria
mangiare veleno
loc.v.
CO
masticare amaro
mangiare vivo
loc.v.
CO
aggredire, rimproverare in modo violento e aspro: se scopre cosa ho fatto, mi mangia vivo.
sputare nel piatto in cui si mangia
loc.v.
CO
avere un atteggiamento di disprezzo, di forte critica nei confronti dell'attività, della situazione e sim., dalla quale si traggono i mezzi per il proprio sostentamento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità