manicheismo

ma|ni|che|ì|ṣmo
s.m.
1760-61;


1. TS st.relig. nel sec. III d.C., religione gnostica mesopotamica fondata dal principe persiano Mani (216-277), che concepiva la realtà come una continua lotta fra due principi opposti, come il bene e il male, lo spirito e la materia, ecc.
2. CO estens., dottrina o atteggiamento che tende a contrapporre radicalmente posizioni ritenute inconciliabili: il suo manicheismo rende impossibile ogni confronto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità