matricale

ma|tri||le
s.f.
1957; dal lat. tardo matricāle(m), sott. herba(m) “erba”, der. di matrix, -icis “utero”, perché usata nelle affezioni dell’apparato genitale femminile.


TS bot.com.
1. erba perenne amara e aromatica del genere Crisantemo (Chrysanthemum parthenium), originaria del Caucaso e delle regioni balcaniche, coltivata in Europa e in America per le sue proprietà stomachiche, emmenagoghe e antispastiche
2. erba perenne (Stachys sylvatica), con foglie vellutate e fiori di colore rosa purpureo, diffusa in Italia nei boschi di latifoglie
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità