matrigna

ma|trì|gna
s.f.
av. 1292; lat. tardo matrĭnĭa(m), der. di mater, -tris “madre”.


CO
1. la nuova moglie di un uomo rispetto ai figli da lui avuti in un precedente matrimonio
2. estens., madre poco amorevole
3. fig., con riferimento a concetti astratti (la patria, la sorte, la fortuna, ecc.) che si dimostrino o sembrino dimostrarsi ostili, avversi, crudeli: la sorte gli fu matrigna; anche in funz. agg., sempre in unione a sostantivi femminili: natura matrigna
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità