memoria

me||ria
s.f.
av. 1294; dal lat. memŏrĭa(m), der. di memor, -oris “che si ricorda, memore”; nell’accez. 10a cfr. ingl. memory.


1a. FO facoltà della mente umana di conservare, ridestare in sé e riconoscere nozioni ed esperienze del passato; capacità dell’uomo di ricordare: uso, potenziamento della memoria; calo, vuoto di memoria; disturbi della memoria; sfruttare bene la propria memoria; esercitare, perdere, riacquistare la memoria; avere poca, cattiva memoria; avere una buona, una grande memoria; una memoria di ferro, prodigiosa | anche seguito da determinazione: avere memoria per i nomi, per i luoghi, per i volti delle persone | stampare, scolpire, scrivere nella memoria, imprimervi indelebilmente un ricordo | rimuovere, cancellare dalla memoria, dimenticare | richiamare alla memoria, far tornare alla mente, ricordare | cercare, frugare, rovistare nella memoria, sforzarsi di ricordare
1b. TS psic., neurol. complesso di meccanismi psicologici e neurofisiologici che determinano il formarsi del ricordo attraverso modificazioni chimiche e strutturali delle cellule e dei circuiti nervosi
1c. TS biol. capacità comune a molti organismi viventi di conservare traccia degli stimoli ricevuti e di servirsene nelle relazioni con il mondo esterno
2. FO idea o immagine di cose, fatti o persone che resta impressa nella mente, ricordo: la memoria dell’infanzia, degli orrori di guerra, delle persone che si sono amate; una memoria confusa, pallida, nitida, precisa, dolce, gradita, sgradevole, crudele; fatti di cui si è persa la memoria; avvenimenti, personaggi degni di memoria, memorabili
3. FO ricordo ideale che una persona lascia di sé spec. morendo: la cara memoria di mio padre; di lui è rimasta una buona, una grata, un’onorata memoria; profanare, calpestare la memoria di qcn. | estens., fama: gesta, personaggi di gloriosa, infausta, esecranda memoria
4. CO oggetto che tiene desto o risveglia il ricordo: vendere le memorie di famiglia, una casa piena di memorie | monumento o lapide commemorativa: i cittadini questa memoria posero
5. CO personaggio o fatto che merita un ricordo imperituro: il poeta è una memoria nazionale, monumento alle patrie memorie
6. CO nota che serve a ricordare, appunto: la memoria dei conti, delle spese
7. CO al pl., opera autobiografica che rievoca vicende viste o vissute in prima persona dall’autore: le memorie di Goldoni; scrivere, pubblicare le proprie memorie
8. TS lett. breve saggio, dissertazione scritta su uno specifico argomento; monografia: una memoria scientifica, storica, letteraria; al pl., spec. con iniz. maiusc., pubblicazione contenente il resoconto dei lavori di un congresso, di un’accademia e sim.: Memorie dei Lincei
9. TS dir. documento in cui le parti di un processo espongono o integrano le proprie istanze: produrre, inoltrare al giudice una memoria
10a. TS inform. unità di un sistema di elaborazione destinata a ricevere dati e istruzioni e a conservarli durante il tempo in cui vengono utilizzati: memoria a nastri, a dischi magnetici
10b. CO estens., ogni dispositivo meccanico, elettrico o elettronico in grado di memorizzare istruzioni o di essere programmato per compiere determinate serie di operazioni: un televisore dotato di memoria
11. TS ret. nella retorica classica, facoltà oratoria preposta al ricordo di un discorso e dei suoi argomenti | => mnemonica
12. RE tosc., parte posteriore del capo, nuca, intesa come sede del ricordo: cadendo ha battuto la memoria
13. OB mente che apprende e giudica | facoltà intellettiva, senno

Polirematiche

a futura memoria
loc.agg.
TS dir.
di un esame di testimonianza, che si svolge anticipatamente rispetto alla prassi normale per timore di futura impossibilità | di un testimone, la cui deposizione potrebbe essere utilizzata in un processo futuro
a memoria
loc.avv.
CO
in modo mnemonico, così da poter ripetere alla lettera, parola per parola: studiare, imparare a memoria | spreg., in modo meccanico, senza una reale e profonda comprensione: una lezione imparata a memoria | estens., basandosi soltanto sul ricordo: dipingere a memoria, suonare un brano a memoria
a memoria d’uomo
loc.avv.
CO
per quanto si riesca a ricordare: a memoria d'uomo in giugno non era mai nevicato
a perpetua memoria
loc.agg.inv.
loc.avv. CO
affidare alla memoria
loc.v.
CO
tramandare
avere la memoria corta
loc.v.
CO
non ricordarsi a lungo delle cose, dimenticare in fretta: devo prendere un appunto, ho la memoria corta
capacità di memoria
loc.s.f.inv.
TS inform.
numero massimo di dati archiviabile nella memoria di un elaboratore
cella di memoria
loc.s.f.
TS inform.
componente elementare della memoria di un elaboratore elettronico
in, alla memoria di
loc.prep.
CO
per onorare il ricordo di qcn.: monumento, lapide in memoria dei caduti; anche nelle dediche di libri, componimenti e sim.: alla cara memoria di mia madre
letteratura della memoria
loc.s.f.
TS lett.
l. prevalentemente di tipo narrativo, basata sull’elaborazione e trascrizione dei ricordi da parte dell’autore
mandare a memoria
loc.v.
CO
mandare a mente
medaglia alla memoria
loc.s.f.
CO
m. concessa in ricordo di chi è deceduto compiendo un atto di valore
memoria a breve termine
loc.s.f.
TS psic.
primo livello di formazione del ricordo, in cui le informazioni decadono entro pochi secondi e sono in quantità limitata
memoria a dischi
loc.s.f.
TS inform.
m. ausiliaria costituita da uno o più dischi magnetici ruotanti a velocità costante, su ciascuna faccia dei quali sono riportate piste circolari concentriche suddivise in settori costituiti da un numero prefissato di byte
memoria a lungo termine
loc.s.f.
TS psic.
secondo livello di formazione del ricordo, che implica il consolidamento delle informazioni depositate nella memoria a breve termine
memoria a sola lettura
loc.s.f.
TS inform.
m. in cui i dati vengono immagazzinati in modo non alterabile al momento della fabbricazione e costituisce un’estensione dell’hardware (sigla ROM)
memoria a sola lettura cancellabile e programmabile
loc.s.f.
TS inform.
m. che può essere letta, svuotata e riutilizzata mediante l'impiego di impulsi di corrente per scrivervi e cancellarvi dati, oppure di raggi X o ultravioletti (sigla EPROM)
memoria a sola lettura programmabile
loc.s.f.
TS inform.
m. in cui i dati sono inseriti dall'utente in un secondo tempo mediante impulsi di corrente (sigla PROM)
memoria ad accesso casuale
loc.s.f.
TS inform.
m. il cui tempo di accesso a una locazione è indipendente dalla posizione di quest’ultima (sigla RAM)
memoria ad accesso sequenziale
loc.s.f.
TS inform.
m. di tipo seriale in cui i dati possono essere letti solo nell’ordine in cui si presentano
memoria associativa
loc.s.f.
TS inform.
m. in cui le locazioni vengono individuate facendo riferimento al loro contenuto anziché al loro indirizzo
memoria centrale
loc.s.f.
TS inform.
m. con tempi di accesso molto brevi, usata per registrare istruzioni e dati relativi a un determinato programma
memoria di lavoro
loc.s.f.
TS inform.
=> memoria centrale
memoria genetica
loc.s.f.
TS genet.
persistenza e trasmissibilità dei caratteri genetici di una popolazione da una generazione a quelle successive
memoria immunitaria
loc.s.f.
TS biol.
capacità del sistema immunitario di garantire, dopo un primo contatto con un antigene, una produzione di anticorpi più rapida ed efficace nel caso di un secondo contatto, grazie all’azione dei linfociti B
memoria locale
loc.s.f.
TS psic.
particolare tipo di memoria visiva consistente nell’attitudine a ricordare facilmente i luoghi e la disposizione delle cose
memoria razziale
loc.s.f.
TS psic.
nel linguaggio freudiano, l’eredità arcaica, costituita da predisposizioni, tracce mnesiche e contenuti ideativi, che sarebbe presente nell’uomo sin dal momento della nascita
memoria storica
loc.s.f.
CO
patrimonio comune di storia, valori e tradizioni che dona a un popolo o a un gruppo di individui la coscienza della propria identità
memoria uditiva
loc.s.f.
TS psic.
attitudine a ricordare con facilità le impressioni uditive, tipica dell’età infantile
memoria visiva
loc.s.f.
TS psic.
attitudine a ricordare con facilità le impressioni visive, tipica dell’età adulta
offesa alla memoria di un defunto
loc.s.f.
TS dir.
reato di diffamazione o di ingiuria commesso nei confronti di una persona defunta, perseguibile dietro querela dei congiunti
partizione della memoria
loc.s.f.
TS inform.
area della memoria assegnata a un programma durante la sua esecuzione.
per memoria
loc.avv.
CO
per non dimenticare: per memoria farò un nodo al fazzoletto.
rinfrescare la memoria
loc.v.
CO
obbligare a ricordare, richiamare alla mente ciò che si preferirebbe dimenticare.
sapere a memoria
loc.v.
CO
essere in grado di ripetere parola per parola: ho letto e riletto quel libro, lo so a memoria | aver visto o sentito troppe volte, fino ad esserne annoiato: questa strada la so a memoria
tenere a memoria
loc.v.
CO
tenere a mente
vuoto di memoria
loc.s.m.
CO
amnesia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità