meniano

me|nià|no
s.m.
sec. XIV; dal lat. maeniānu(m), der. di Maenius, nome del censore che nel 338 a.C. fece costruire nel foro logge per assistere agli spettacoli.


1. TS arch., stor. ballatoio pensile sporgente a una certa altezza da un edificio oltre la verticale dei muri che, in età romana, aveva forma di loggia o di balcone | nel teatro romano, ciascuno dei ripiani anulari che dividevano le varie parti della cavea e mettevano in comunicazione gli sbocchi delle scale di accesso con le gradinate
2. TS arch. ballatoio pensile di legno con vetrate
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità