merda

mèr|da
s.f.
av. 1306; lat. mĕrda(m).

FO
1. volg., escremento umano o animale
2. volg., fig., cosa di nessun valore: questa moto è una merda | fig., persona spregevole, vile: è un tipo odioso, una vera merda
3. colloq., volg., situazione estremamente spiacevole, che reca fastidio o disagio: essere nella merda fino al collo, togliere, tirare fuori dalla merda, mettere nella merda
4. colloq., volg., con valore interiettivo, per esprimere ira, disappunto, indignazione ecc.: merda! ho dimenticato la borsa sull’autobus!

Polirematiche

coprire di merda
loc.v.
CO
screditare in modo clamoroso, porre in cattiva luce
di merda
loc.agg.inv.
loc.avv. CO
1. loc.agg.inv., colloq., volg., brutto, pessimo: una giornata di merda, un film di merda | spiacevole, imbarazzante: che figura di merda!
2. loc.agg.inv., che non vale niente: un uomo di merda, un amico di merda | in locuzioni esclamative, per esprimere forte disappunto o irritazione: quella macchina di merda mi blocca la strada!
3. loc.avv., malissimo: oggi mi sento di merda, a quella notizia ci sono rimasta di merda
mangiare merda
loc.v.
CO
subire umiliazioni e dispiaceri, patire soprusi e ingiustizie
pezzo di merda
loc.s.m.
CO
colloq., volg., persona spregevole, che ha un comportamento particolarmente scorretto: guardati da quel pezzo di merda!
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità