metanoia

me||no|ia
s.f.
1950 nell'accez. 3; dal gr. metánoia, der. di metanoéō “cambio parere”.


1. TS relig., bibl. nel linguaggio neotestamentario, pentimento e capovolgimento radicale della prospettiva nel giudizio dei valori mondani, necessario per ottenere la salvezza eterna | BU estens., radicale cambiamento nel modo di sentire, di pensare, di giudicare
2. TS lit. nel rito greco ortodosso, atto reverenziale, compiuto ad es. entrando in chiesa o di fronte a un’icona, che consiste in un inchino con cui si tocca terra con la mano destra, seguito da un bacio alle estremità delle dita riunite e completato dal segno della croce
3. TS filos. ciò che esce dai limiti delle possibilità di comprensione da parte dell’intelletto umano
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità