metatesi

me||te|ṣi
s.f.inv.
av. 1598; dal lat. tardo metathĕsi(m), dal gr. metáthesis propr. “trasposizione”, comp. di meta- “oltre” e del tema di títhēmi “pongo, colloco”.


1. TS ling. inversione di suoni all’interno di una parola (per es. palude, padule; fradicio, fracido)
2. TS ret. inversione dell’ordine sintattico per ottenere particolari effetti stilistici
3. TS log. nella logica aristotelica, trasformazione di un sillogismo in modo che la premessa maggiore diventi la minore
4. TS enigm. gioco enigmistico che consiste nello spostare una lettera all’interno di una parola in modo da ottenerne un’altra di significato diverso
5. TS chim. scambio di due o più ioni fra elementi e gruppi aventi la stessa valenza

Polirematiche

metatesi a contatto
loc.s.f.
1. TS ling. m. che comporta l’inversione di due suoni contigui
2. TS ret. => anastrofe
metatesi a distanza
loc.s.f.
1. TS ling. m. che comporta l’inversione di due suoni appartenenti a sillabe diverse e non contigui
2. TS ret. => iperbato
metatesi dei giudizi
loc.s.f.
TS filos.
nel pensiero di Kant, il processo logico per cui, dati due giudizi validi i cui termini risultano invertiti, se ne deduce immediatamente una terza proposizione
metatesi quantitativa
loc.s.f.
TS ling.
m. che comporta l’inversione della quantità breve e lunga di due vocali contigue.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità