micidiale

mi|ci|dià|le
agg., s.m. e f.
sec. XIV; der. di micidio con 1-ale.


1. agg. CO di qcs., che provoca la morte: un’arma, un veleno micidiale | di malattia, che conduce a morte sicura, che non perdona
2a. agg. OB di qcn., che uccide, che dà la morte | s.m. e f. LE omicida: non volere divenire micidiale di chi mai non t’offese (Boccaccio)
2b. agg. CO iperb., di qcn., che provoca infelicità, tormenti: è una donna micidiale, guarda come tratta il marito
3a. agg. CO iperb., di qcs., particolarmente nocivo, estremamente dannoso: un alimento micidiale per il fegato
3b. agg. CO iperb., insopportabile, terribile: caldo, puzza micidiale; una battuta micidiale: che non fa ridere; una risposta, una frase micidiale: caustica, estremamente sarcastica
4. agg. CO iperb., molto violento, potente: un pugno micidiale, un tiro micidiale in porta; colpire con una violenza micidiale, straordinaria, eccezionale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità