milizia

mi||zia
s.f.
1304-08; dal lat. milĭtĭa(m), der. di miles, -ites “soldato”.


1a. OB esercizio, pratica delle armi | carriera militare
1b. OB estens., arte della guerra | strategia bellica
2a. CO anche al pl., insieme di uomini armati, organizzati in un’unità militare e addestrati a combattere con mansioni generiche o incarichi specifici: milizia terrestre, navale
2b. CO formazione armata dedita alla guerriglia in opposizione a regimi dittatoriali ritenuti usurpatori e riconosciuta a livello internazionale come unità combattente legittima
3. OB grado e dignità di cavaliere | appartenenza all’ordine della cavalleria | insieme degli ufficiali, ministri e funzionari di corte
4a. TS relig. disciplina morale che il cristiano deve seguire come soldato di Cristo per il raggiungimento del controllo sulle passioni e della vittoria sul peccato
4b. TS relig. la comunità dei credenti in Gesù Cristo
4c. TS relig. le schiere angeliche
5. BU militanza

Polirematiche

milizia irregolare
loc.s.f.
TS stor.
l’insieme dei corpi composti da volontari o mercenari che svolgono attività di guerriglia a fianco dell’esercito regolare senza essere inquadrati nei suoi ranghi
milizia regolare
loc.s.f.
TS stor.
corpo di volontari o mercenari inquadrato nell’esercito nazionale mediante regolare reclutamento
milizia territoriale
loc.s.f.
TS st.milit.
fino alla Grande Guerra, parte dell’esercito composta dai soldati più anziani, impiegata nella difesa dell’interno del paese e in servizi nelle retrovie
Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale
loc.s.f.
TS stor.
corpo speciale con mansioni repressive di polizia, costituito in Italia durante il regime fascista e operante dal 1923 al 1943 (sigla MVSN).
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità