minestra

mi||stra
s.f.
sec. XIV; der. di minestrare.

AD
1. vivanda diffusa nella tradizione alimentare di molti paesi e spec. di quelli mediterranei, costituita da verdure, cereali, legumi, pasta o riso cotti nel brodo che viene servita generalmente brodosa: minestra in brodo, di verdura, di pasta e fagioli
2. estens., la prima portata calda di un pasto: non mangio la minestra, prendo solo il secondo
3. fig., situazione o discorso giudicato noioso e ripetitivo, spec. nelle loc. essere la solita, la stessa minestra; essere tutt’altra minestra: essere tutt’altra cosa, una faccenda diversa

Polirematiche

minestra lattata
loc.s.f.
TS gastr.
m. a base di brodo, uova e latte
minestra maritata
loc.s.f.
TS gastr.
m. di tradizione regionale, arricchita in ciascuna regione con uno o più ingredienti saporiti o insoliti, come ad es. lardo, pancetta, uova, spinaci, carne di maiale, ecc.
minestra riscaldata
loc.s.f.
CO
fig., situazione ormai passata, che si vuol far rivivere ma che non ha più il valore di un tempo.
scodellare la minestra
loc.v.
CO
scodellare la pappa
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità