mistero

mi|stè|ro
s.m.
sec. XIV; dal lat. mystĕrĭu(m), dal gr. mustḗrion, der. di mústēs “iniziato”.


FO
1a. fatto, fenomeno che non si riesce a spiegare chiaramente e razionalmente o che è tenuto nascosto: l’origine di quella malattia è ancora un mistero | con valore interiettivo, per esprimere stupore di fronte a fatti che non si è in grado di spiegare: dove sarà andato? mistero!
1b. carattere incomprensibile e oscuro di uno scritto, di un discorso, di una dottrina e sim., di cui non si conoscono gli strumenti interpretativi: è stato introdotto ai misteri della cabala
2a. persona impenetrabile che, per il carattere riservato e sfuggente, suscita interesse e affascina: quella donna è un mistero
2b. atteggiamento di chi non vuol lasciar trapelare le proprie intenzioni: avere un’aria di mistero
3. TS relig. nella teologia cristiana, verità di fede che trascende i processi conoscitivi e intuitivi dell’uomo: il mistero della Trinità
4. TS st.relig. al pl., nell’antichità greco-romana e mediorientale, culti religiosi fondati su dottrine segrete, trasmesse ai devoti attraverso riti di iniziazione: misteri orfici
5. TS lett. nella tradizione letteraria medievale, spec. francese, dramma di carattere sacro in lingua volgare, eseguito nelle solennità religiose a compimento degli uffici liturgici

Polirematiche

misteri del rosario
loc.s.m.pl.
TS lit.
i principali avvenimenti della vita di Cristo e della Madonna ricordati durante la recita del rosario
mistero doloroso
loc.s.m.
TS lit.
spec. al pl., m. che, nella recitazione del rosario, contempla la passione di Cristo
mistero gaudioso
loc.s.m.
TS lit.
spec. al pl., m. che, nella recitazione del rosario, contempla le gioie della Madonna
mistero glorioso
loc.s.m.
TS lit.
spec. al pl., m. che, nella recitazione del rosario, contempla la gloria della Vergine.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità