1moda

|da
s.f.
1648; dal fr. mode, tratto dalla loc. à la mode de “alla maniera di”.

FO
1. tendenza generale o atteggiamento predominante, che caratterizza un preciso momento storico e influenza il modo di vivere e di comportarsi | usanza più o meno passeggera che si impone nelle abitudini, nello stile di vita, ecc.: la moda del cellulare, dell’aerobica
2. gusto predominante che influenza in un determinato periodo il modo di abbigliarsi, di acconciarsi e sim.: moda maschile, femminile; lanciare una nuova moda, seguire la moda
3. estens., l’industria, il commercio dell’abbigliamento, spec. con riferimento agli aspetti innovativi e creativi: disegnatore di moda | l’insieme dei prodotti creati da questo tipo di industria: la moda italiana è famosa in tutto il mondo
4. al pl., articoli di abbigliamento e accessori femminili: negozi, magazzini di mode
5. OB maniera, modo

Polirematiche

alla moda
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., secondo il gusto e le tendenze correnti: vestirsi alla moda
2. loc.agg.inv., che segue i canoni più recenti del gusto e delle tendenze: è veramente un tipo alla moda
3. loc.agg.inv., di qcs., conforme al gusto corrente: pettinatura alla moda
4. loc.agg.inv., spec. di un luogo, che gode di recente popolarità ed è molto frequentato: discoteca alla moda
all’ultima moda
loc.avv.
loc.agg.inv. CO loc.avv., secondo i dettami della moda più recente: vestirsi all’ultima moda | loc.agg.inv., che segue i canoni, le tendenze della moda più recente, molto moderno: essere all’ultima moda, un paio di scarpe all’ultima moda
alta moda
loc.s.f.
CO
la sartoria di lusso | estens., l’insieme dei capi di abbigliamento prodotti da tale industria | il complesso delle persone che gestiscono tale settore
andare di moda
loc.v.
CO
essere particolarmente apprezzato e diffuso in un determinato periodo
casa di mode
loc.s.f.
CO
sartoria dove si confezionano e si vendono modelli esclusivi di abiti spec. femminili
creatore di moda
loc.s.m.
CO
stilista
creatrice di moda
loc.s.f.
CO
sarta
di gran moda
loc.agg.inv.
CO
particolarmente di moda, molto di moda
di moda
loc.agg.inv.
CO
di qcs., che è conforme al gusto e alle tendenze moderne: località di moda | con rif. a comportamenti che possono suscitare fastidio o stizza; anche iron.: salutare non è più di moda?
disegnatore di moda
loc.s.m.
CO
stilista
fuori moda
loc.agg.inv.
CO
lontano dai gusti e dalle mode correnti: questa gonna è troppo lunga, ormai è fuori moda
moda povera
loc.s.f.
CO
spec. negli anni Settanta, abbigliamento che si avvale di materiali semplici e poco costosi, indossato per anticonformismo e rifiuto del consumismo
moda pronta
loc.s.f.
CO
abbigliamento confezionato in serie secondo misure standard: sfilata di moda pronta.
passare di moda
loc.v.
CO
non essere più in voga in un determinato periodo, non andare più di moda
rivista di moda
loc.s.f.
CO
figurino
tornare di moda
loc.v.
CO
riusare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità