modernità

mo|der|ni|
s.f.inv.
1620;


 AU 
1. l’insieme degli aspetti e delle manifestazioni della vita materiale, sociale, spirituale e culturale, del progresso tecnico e dei costumi che contraddistinguono i tempi moderni: fautore della modernità
2a. tendenza ad adeguarsi e ad aderire alla mentalità, alle esigenze, alla sensibilità e ai costumi più avanzati e progrediti: un uomo di grande modernità
2b. condizione di ciò che è o appare moderno: modernità di idee
3. l’essere attuale, pur appartenendo a un’epoca passata: la modernità del pensiero platonico

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità