modo

|do
s.m.
av. 1294; dal lat. mŏdu(m).


FO
1a. maniera, forma particolare in cui si svolge un evento o si manifesta un fenomeno: in che modo?, come? | in questo modo, così
1b. preceduto dalla preposizione in e seguito da un aggettivo forma locuzioni di valore avverbiale: le cose sono andate nel modo migliore, in modo strano, stranamente; in modo scorretto, scorrettamente; in modo furbesco, furbescamente, ecc.
2. maniera in cui si svolge un’azione o un’operazione: modo di camminare, di comportarsi, il suo modo di giudicare è scorretto | spec. al pl., comportamento, maniera di trattare nel rapporto con altre persone: modi garbati, bruschi; che modi sono questi?; c’è modo e modo!
3. stile, insieme di abitudini caratteristiche: mangiare al modo degli americani | volontà, gusto individuale: fa sempre a modo suo
4a. metodo, sistema, mezzo che si impiega per raggiungere uno scopo: vorrei trovare il modo per convincerti
4b. forma, tipo; modalità: modo di acquisto, di vendita
5. possibilità, opportunità: non ho avuto modo di parlargli
6. CO giusto limite, regola che non è opportuno oltrepassare per ragioni morali o di convenienza: agire con modo e misura | non avere né modo né misura, lasciarsi andare agli eccessi, non moderarsi
7. TS ling., gramm. spec. nelle lingue indoeuropee, categoria del verbo che rappresenta l’atteggiamento del parlante nei confronti dell’azione enunciata: modo congiuntivo
8a. TS mus. spec. nell’antica musica greca e nelle composizioni medievali, successione prestabilita di toni e semitoni che caratterizza una scala, organizzata in base al principio della modalità
8b. TS st.mus. nella notazione mensurale in uso dal XIV al XVII secolo, rapporto tra i valori di durata indicati dalle figure
9a. TS lett. stile, forma espressiva caratteristici di un autore, di una scuola, di un genere letterario: i modi della poesia greca
9b. TS arte maniera particolare di operare che rende riconoscibile lo stile di un artista
10. TS dir. onere, obbligo che può essere imposto al beneficiario di un negozio giuridico di natura patrimoniale che comporta l’arricchimento di una delle due parti senza corrispettivo dell’altra parte
11a. TS filos. qualità, forma accidentale, non essenziale, che una certa entità o sostanza può assumere nel suo divenire
11b. TS filos. => 1modalità
12. TS fis. ciascuno dei possibili stati di un sistema dal punto di vista dinamico | ciascuna delle corrispondenti soluzioni alle equazioni che descrivono la dinamica del sistema stesso
13. TS inform. situazione operativa di un calcolatore o di un programma

Polirematiche

a modo
loc.avv.
loc.agg.inv., var. => ammodo
a un modo
loc.avv.
CO
alla stessa maniera: devi fare tutto a un modo
a, in ogni modo
loc.avv.
CO
1. in qualunque maniera possibile: ho provato e riprovato in ogni modo
2. con qualunque mezzo, a ogni costo: ci sarò in ogni modo
3. colloq., con valore conclusivo, in un modo o nell'altro, a ogni buon conto: a ogni modo vedremo di accordarci, in ogni modo riprenderemo l'argomento
allo, nello stesso modo
loc.avv.
CO
in ugual maniera, similmente: comportarsi, pensare allo stesso modo
avverbio di modo
loc.s.m.
TS gramm.
=> avverbio qualificativo
complemento di modo
loc.s.m.
TS gramm.
quello che indica il modo in cui si fa o avviene qcs., retto dalle prep. con, a, in, per, di o dalle loc. alla maniera di
dare modo
loc.v.
CO
dare la possibilità, permettere: non mi ha dato modo di spiegare, il suo ritardo non ci ha dato modo di incontrarci
di modo che
loc.cong.
CO
in modo che
fare in modo
loc.v.
CO
procurare
in malo modo
loc.avv.
CO
scortesemente: trattare in malo modo | maldestramente: comportarsi in malo modo
in modo che
loc.cong.
CO
introduce una proposizione consecutiva esplicita, cosicché: comportati bene, in modo che non possano rimproverarti
in modo da, di
loc.cong.
CO
introduce una proposizione consecutiva implicita: leggi bene le istruzioni, in modo da non sbagliare
in nessun modo
loc.avv.
CO
in frasi negative, assolutamente no, assolutamente mai: non vuole in nessun modo convincersi, non lo devi in nessun modo contrariare
in particolar modo
loc.avv.
CO
in particolare, specialmente: mi interessa in particolar modo la letteratura francese
in qualche modo
loc.avv.
CO
cercando di risolvere una situazione, un problema anche in modo non ortodosso, arrangiandosi alla bell’e meglio: in qualche modo ce la faremo
in questo modo
loc.avv.
CO
così
in special modo
loc.avv.
CO
soprattutto, particolarmente: mi piacciono in special modo i film d’azione
in tutti i modi
loc.avv.
CO
in ogni modo
in un certo qual modo
loc.avv.
CO
in un certo senso
in un modo o in un altro
loc.avv.
CO
in qualche modo
modo di articolazione
loc.s.m.
TS fon.
categoria di fenomeni (occlusione, nasalità, apertura orale e sim.) che concorrono alla formazione dei suoni
modo di dire
loc.s.m.
CO
parola o frase dal significato particolare, tipica di una lingua, di un dialetto, di un linguaggio specifico o anche di un singolo individuo: è un modo di dire toscano
modo di essere
loc.s.m.
CO
maniera di pensare, di comportarsi, di affrontare le situazioni e sim. che caratterizza una persona: il suo abbigliamento fa parte del suo modo di essere
modo di fare
loc.s.m.
CO
comportamento, atteggiamento: avere un modo di fare garbato, accattivante
modo di pensare
loc.s.m.
CO
insieme di principi e di convinzioni caratteristico di qcn., atteggiamento mentale: il suo gesto è coerente col suo modo di pensare
modo di produzione schiavistico
loc.s.m.
TS stor.
nella teoria marxiana dello sviluppo storico, metodo basato sul lavoro degli schiavi e non su quello salariato, tipico dell’antica Grecia e della Roma antica fino ai primi secoli dell’Impero
modo di vedere
loc.s.m.
CO
punto di vista assunto nei confronti di qcs., opinione: secondo il mio modo di vedere, è sbagliato
modo di vivere
loc.s.m.
CO
vita
oltre modo
loc.avv.
var. => oltremodo
per modo di dire
loc.avv.
CO
indica che ciò che si dice non va preso alla lettera; tanto per dire, tanto per parlare: non prendermi alla lettera, dico per modo di dire; se così si può dire: si è, per modo di dire, un po' arrabbiato | anche loc.agg.inv., molto diverso da come dovrebbe essere, spec. in senso negativo: è un'auto per modo di dire.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità