1mondo

món|do
s.m.
2ª metà XIII sec; lat. mŭndu(m).

FO
1. l’universo e tutto ciò che lo costituisce: l’origine, la creazione del mondo | da che mondo è mondo: da sempre | fig., caschi, cascasse il mondo, qualunque cosa accada: caschi il mondo verrò ugualmente
2. la Terra, il globo terrestre: la montagna più alta del mondo; fare il giro del mondo; girare, vedere il mondo: viaggiare molto | preceduto o seguito da un aggettivo indica alcune parti determinate del globo terrestre: il mondo orientale
3. ogni corpo celeste che si suppone simile alla Terra: scoprire nuovi mondi nello spazio
4a. la Terra come sede della vita e delle attività umane: cercare di migliorare il mondo | il mondo d’oggi: la realtà contemporanea, il presente
4b. nella tradizione cristiana, seguito da una specificazione, indica uno dei tre regni dell’oltretomba: il mondo dei beati, il mondo delle anime purganti
5a. l’insieme di tutti gli uomini che vivono sulla Terra, l’umanità: il mondo civile | il più bello, il più bravo del mondo: di tutti | il mondo è piccolo!, quanto è piccolo il mondo!: esclamazione di sorpresa quando si incontra qcn. in un luogo inaspettato
5b. il vivere in società: adeguarsi alle esigenze del mondo
6a. l’insieme delle persone che appartengono a una stessa civiltà, a una stessa religione, a un periodo storico e sim.: il mondo anglosassone, cristiano, pagano
6b. categoria di persone che si distinguono per interessi professionali, sociali, politici: il mondo degli avvocati, il mondo artistico
6c. insieme degli aspetti che riguardano un gruppo di persone; funziona da aggettivogeno: mondo donna
7. ambiente, ceto sociale: il mondo della borghesia, il mondo operaio
8. fig., sfera di pensieri, di sentimenti, di principi che costituiscono la vita spirituale e affettiva di una persona: il mondo di Leopardi, chiudersi nel proprio mondo
9. ambito, sfera in cui rientra una serie omogenea di fenomeni: mondo sensibile, mondo intelligibile, il mondo dell’occulto, del paranormale | fig., mondo della luna, dei sogni: il regno della fantasia, dell’irrealtà
10. settore, area di una scienza, di un’attività e sim.: mondo animale, vegetale, il mondo della chimica, il mondo degli affari
11. fig., grande quantità: ti voglio un mondo di bene!, mi ha raccontato un mondo di sciocchezze | con valore avv., preceduto da articolo indeterminativo, molto, tantissimo: divertirsi un mondo
12. CO gioco infantile della campana
13. TS giochi nei tarocchi, uno degli arcani maggiori

Polirematiche

al mondo
loc.avv.
CO
in frasi negative, con valore intens.: non c’è niente al mondo di più divertente, non cambierò idea per nessuna ragione al mondo
andare all’altro mondo
loc.v.
CO
morire
anima del mondo
loc.s.f.
TS filos.
l’universo come organismo vivente globale
bel mondo
loc.s.m.
CO
alta società, jet set: frequentare il bello mondo
campionato del mondo
loc.s.m.
TS sport
=> campionato mondiale
cittadino del mondo
loc.s.m.
CO
cosmopolita
conoscere il mondo
loc.v.
CO
avere grande esperienza di vita
correre il mondo
loc.v.
BU
viaggiare molto; fig., diventare molto noto
dell’altro mondo
loc.agg.inv.
CO
incredibile, straordinario: cose dell’altro mondo
donna di mondo
loc.s.f.
1. CO d. che frequenta ambienti mondani ed è abituata alla vita di società
2. OB prostituta
eroe dei due mondi
loc.s.m.
TS stor.
per anton., solo sing., Giuseppe Garibaldi
femmina di mondo
loc.s.f.
OB
prostituta.
fine del mondo
loc.s.f.
CO
1. catastrofe, disastro irreparabile: ieri è successa la fine del mondo, non è la fine del mondo se non parti stasera
2. cosa o persona eccezionale, fuori del comune: il tuo amico è la fine del mondo, quel disco è proprio la fine del mondo
finire all’altro mondo
loc.v.
CO
colloq., andare all’altro mondo
fuori dal mondo
loc.agg.inv.
CO
inaudito, inconcepibile: è una notizia fuori dal mondo, non posso crederci
gran mondo
loc.s.m.
CO
bel mondo: frequentare il grande mondo
in capo al mondo
loc.avv.
CO
lontanissimo
l’altro mondo
loc.s.m.
CO
l’aldilà, l’oltretomba
lasciare il mondo
loc.v.
CO
1. eufem., morire
2. darsi a vita monastica
mandare all’altro mondo
loc.v.
CO
mandare al Creatore
mettere al mondo
loc.v.
CO
far nascere, generare: ha messo al mondo due gemelli
mezzo mondo
loc.s.m.
CO
con valore iperb., moltissima gente: alla festa c’era mezzo mondo, lo sa mezzo mondo
mondo antico
loc.s.m.
BU
l’antichità
mondo boia
loc.inter.
CO
mondo cane
mondo cane
loc.inter.
CO
esprime disappunto, rabbia o stupore
mondo delle idee
loc.s.m.
TS filos.
nella dottrina platonica, il m. trascendente contrapposto alla realtà sensibile
mondo due
loc.s.m.
TS filos.
nella filosofia di K. Popper, il mondo degli stati di coscienza o mentali umani e delle predisposizioni del comportamento ad agire in certi modi
mondo possibile
loc.s.m.
TS filos.
nella filosofia di Leibniz, ciascuno degli universi non contraddittori che Dio avrebbe potuto creare | nella filosofia analitica contemporanea, ognuna delle descrizioni del mondo che seguono una logica coerente e in relazione alle quali è possibile qualificare un enunciato come vero o falso, secondo una teoria elaborata da S. Kripke
mondo tre
loc.s.m.
TS filos.
nella filosofia di K. Popper, il mondo dei contenuti oggettivati del pensiero, cioè delle opere scientifiche, artistiche e dei linguaggi
mondo uno
loc.s.m.
TS filos.
nella filosofia di K. Popper, il mondo degli oggetti e stati fisici
nuovissimo mondo
loc.s.m.
CO
continente nuovissimo
nuovo mondo
loc.s.m.
CO
nuovo continente
per tutto l’oro del mondo
loc.avv.
CO
per nessun motivo: non cambierei casa per tutto l'oro del mondo
porco mondo
loc.inter.
CO
esprime ira, rabbia, stizza, ecc.: adesso basta, porco mondo!; anche loc.s.m.inv.
primo mondo
loc.s.m.
1972, D. Antiseri, trad. it. di K. Popper "Epistemologia, razionalità e libertà"
TS filos.
→ mondo uno
questo mondo
loc.s.m.
CO
la vita terrena in contrapposizione all’aldilà
rinunciare al mondo
loc.v.
BU
scegliere la vita conventuale.
saper stare al mondo
loc.v.
CO
sapersi destreggiare nelle difficoltà | saper vivere in società, comportandosi in modo adeguato nei rapporti sociali o in determinati ambienti
scimmia del vecchio mondo
loc.s.f.
TS zool.com.
nome comune delle specie del sottordine delle Catarrine
secondo mondo
loc.s.m.
1972, D. Antiseri, trad. it. di K. Popper "Epistemologia, razionalità e libertà"
TS filos.
→ mondo due
solo al mondo
loc.agg.
CO
senza famiglia e senza amici
spedire all’altro mondo
loc.v.
CO
mandare al Creatore
terzo mondo
loc.s.m.
CO - TS
1 CO TS polit. [1963; cfr. fr. tiers monde, 1956] spec. con iniz. maiusc., il complesso dei paesi  sottosviluppati o in via di sviluppo dell'Africa o dell'Asia | estens., con riferimento a regioni anche europee sottosviluppate
2 TS filos. [1972, D. Antiseri, trad. it. di K. Popper "Epistemologia, razionalità e libertà"] -> mondo tre  
tetto del mondo
loc.s.m.
CO
anche con iniz. maiusc., per anton., il Pamir, area montuosa dell’Asia centrale
un mondo
loc.avv., loc.s.m.
CO
1. con valore avv., molto, tantissimo: divertirsi un mondo 2. grande quantità: ti voglio un mondo di bene
uomo di mondo
loc.s.m.
CO
u. che frequenta ambienti mondani ed è abituato alla vita di società
vecchio mondo
loc.s.m.
CO
spec. con iniz. maiusc., l’Europa, l’Asia e l’Africa
venire al mondo
loc.v.
CO
nascere: è venuto al mondo primo di tre fratelli
venire dal mondo della luna
loc.v.
CO
non essere a conoscenza di cose normalissime, spec. rivolgendosi a chi dimostra eccessivo stupore
visione del mondo
loc.s.f.
CO
weltanschauung
vivere nel mondo dei sogni
loc.v.
CO
vivere nelle, tra le nuvole
vivere nel mondo della luna
loc.v.
CO
vivere tra le nuvole.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità