monosillabo

mo|no|sìl|la|bo
agg., s.m.
av. 1406; dal lat. tardo monosўllăbu(m), dal gr. monosúllabos, comp. di mono- “mono-” e -súllabos “-sillabo”.


TS ling.
1. agg., di unità lessicale, costituita da una sola sillaba: sostantivo, avverbio monosillabo
2. s.m., unità lessicale formata da una sola sillaba
3. s.m. CO estens., parola o discorso estremamente breve e stentato, espressione laconica e stringata, spec. per timidezza, imbarazzo, malumore, ecc.: parlare, rispondere, esprimersi a monosillabi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità