montaggio

mon|tàg|gio
s.m.
1908; nell'accez. 2 cfr. fr. montage.

AU
CO 1. insieme di operazioni necessarie per collegare, fissare o unire fra loro i diversi elementi costitutivi di una macchina, di una struttura, ecc.
2. CO TS cinem. fase finale della lavorazione di un film, in cui vengono scelti e collegati i pezzi di pellicola delle scene girate in precedenza
3. TS mus. fase finale della composizione elettronica, in cui si procede al missaggio dei vari elementi da registrare su nastro
4. TS tipogr. serie di operazioni con cui si dispongono testi e immagini su un supporto trasparente e indeformabile per il trasferimento sulla matrice di stampa in offset e in rotocalco
5. BU supporto su cui viene montato o incorniciato un oggetto; montatura

Polirematiche

catena di montaggio
loc.s.f.
1a. TS tecn., industr. nastro trasportatore mediante il quale i pezzi di un macchinario da montare passano da un operaio all’altro; l’insieme di impianti per la lavorazione in serie di un prodotto, in cui il singolo impianto e il singolo operaio gestiscono una sola operazione senza controllare il risultato complessivo del lavoro
1b. TS tecn., industr. sistema di produzione che si avvale di tale impianto
2. CO estens., lavoro meccanico e ripetitivo in cui intervengono più persone, ognuna delle quali ne svolge una parte
isola di montaggio
loc.s.f.
TS industr.
sistema o fase di lavorazione in cui un gruppo di operai esegue il montaggio di un prodotto sino alla sua forma finale
kit di montaggio
loc.s.m.inv.
CO
scatola di montaggio.
scatola di montaggio
loc.s.f.
CO
insieme dei pezzi, solitamente contenuti in un’apposita scatola, con i quali è possibile costruire da soli un oggetto o un dispositivo
tavolo di montaggio
loc.s.m.
TS cinem.
=> moviola
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità