monte

món|te
s.m.
1219; lat. mŏnte(m).


1a. FO rilievo della crosta terrestre, isolato o più spesso in serie con altri, di altezza superiore ai 600 metri: orizzonte limitato dai monti, cima del monte, corona di monti, valico del monte | LE masso: non credo il suon tanto suave fosse… quando li monti a chiuder Tebe mosse (Boccaccio)
1b. CO come toponimo, unito a denominazioni: Monte Bianco, Monte Mario; anche in forma tronca: Monviso (abbr. M., m.)
2. CO spec. fig., grande quantità, mucchio: un monte di problemi
3. TS giochi in alcuni giochi di carte, quel che resta del mazzo dopo la prima distribuzione | l’insieme delle carte scartate
4. TS stor. nel Medioevo, istituto o luogo di raccolta di denaro o di merci a scopo commerciale, che successivamente si trasformò in un vero e proprio ente pubblico con funzioni di tipo bancario | istituzione dotata di un proprio patrimonio che esercitava funzioni assistenziali | ciascuno dei fondi destinati a tali attività
5. TS occult. in chiromanzia, ognuna delle sette sporgenze del palmo della mano che, a seconda delle dimensioni, indicherebbe accentuata presenza o mancanza di determinati aspetti caratteriali

Polirematiche

a monte
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., verso la parte alta di un monte, di un pendio: non tenere gli sci a monte | fig., indietro nel tempo, all’origine: il problema sta a monte
2. loc.agg.inv., che si colloca prima nello spazio o nel tempo: attenti all’interruzione a monte
a monte di
loc.prep.
CO
per indicare la parte più alta del corso di un fiume rispetto a un punto determinato: il Po a monte di Torino
acero di monte
loc.s.m.
TS bot.com.
pianta del genere Acero (Acer pseudoplatanus), usata per alberare viali
andare a monte
loc.v.
CO
di progetto e sim., fallire, sfumare
brezza di monte
loc.s.f.
TS meteor.
nelle zone montane, quella che spira dopo il tramonto dalle alte quote verso quelle basse
fare monte
loc.v.
LE
raccogliere in un mucchio, ammassare: la peste che aveva fatto monte di tante cose (Manzoni)
francolino di monte
loc.s.m.
TS ornit.com.
uccello (Bonasa bonasia) della famiglia dei Fasianidi, di colore bruno-rossastro, con un ciuffo di penne sulla testa, diffuso nelle zone montane dell’Europa, dell’Asia e della Cina sudoccidentale
lepre di monte
loc.s.f.
TS zool.com.
=> lepre variabile
luogo di monte
loc.s.m.
TS stor.
nel Medioevo, ciascuna quota o azione che componeva il capitale dei monti | deposito bancario
mandare a monte
loc.v.
1. CO far fallire: mandare a monte un progetto, un piano
2. TS giochi nei giochi di carte, annullare una mano di una partita, spec. per una irregolarità rispetto alle norme del gioco
monte bianco
loc.s.m.
var. => montebianco
monte dei, di pegni
loc.s.m.
CO
monte di pietà
monte del pube
loc.s.m.
TS anat.
=> monte di Venere
monte del Sole
loc.s.m.
TS occult.
una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata alla base dell’anulare, che rivelerebbe, se accentuata, idealismo, spiccato senso estetico ed amore del lusso
monte della Luna
loc.s.m.
1. TS astron. rilievo di origine geologica incerta, che caratterizza la superficie dei continenti lunari
2. TS occult. una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata in basso a destra del monte di Venere, che indicherebbe, se accentuata, ricchezza di immaginazione e tendenza alla malinconia
monte di Giove
loc.s.m.
TS occult.
una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata alla base dell’indice, che rivelerebbe, se accentuata, nobili aspirazioni e serenità di carattere
monte di Marte
loc.s.m.
TS occult.
una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata a metà del palmo vicino al limite destro, che rivelerebbe, se accentuata, coraggio e dominio di sé
monte di Mercurio
loc.s.m.
TS occult.
una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata alla base del mignolo, che rivelerebbe, se accentuata, attitudine agli affari ed eloquenza
monte di pietà
loc.s.m.
CO
istituto di origine cinquecentesca che concede prestiti anche di piccola entità dietro pegno di beni mobili, senza fini di lucro: impegnare qualcosa al monte di pietà
monte di Saturno
loc.s.m.
TS occult.
una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata alla base del dito medio, che rivelerebbe, se accentuata, carattere riflessivo e malinconico e disposizione allo studio
monte di Venere
loc.s.m.
1. TS anat. salienza mediana di tessuto adiposo al di sopra della vulva, in corrispondenza del pube, che continua in senso anteroposteriore con le grandi labbra
2. TS occult. una delle sette sporgenze del palmo della mano, situata alla base del pollice, che rivelerebbe, se accentuata, marcata sensualità
monte ore
loc.s.m.inv.
TS dir.lav.
nel linguaggio sindacale, ammontare complessivo di ore dedicate a una particolare attività non oggetto del rapporto di lavoro ma ad esso connessa, come ad es. assemblee, corsi di formazione, ecc.
monte premi
loc.s.m.inv.
CO
somma destinata ad essere distribuita tra i vincitori di una lotteria, di un concorso, ecc.: il monte premi del totocalcio
monte salari
loc.s.m.inv.
TS econ.
ammontare complessivo di salari pagati da un determinato soggetto.
muovere mari e monti
loc.v.
CO
fare tutto il possibile per ottenere qcs.: ha mosso mari e monti per trovare un lavoro alla figlia.
per mari e per monti
loc.avv.
CO
per mare e per terra
promettere mari e monti
loc.v.
CO
fare promesse senza poterle o volerle mantenere
rosa di monte
loc.s.f.
TS bot.com.
pianta cespugliosa delle Ericacee (Rhododendrum hirsutum o Ledum alpinum) che cresce sui terreni calcarei europei producendo fiori rosa pallido e frutti a capsula
sacro monte
loc.s.m.
CO
anche con iniz. maiusc., complesso monumentale costituito da un insieme di cappelle erette in successione su un’altura, ciascuna delle quali ricorda un episodio della vita di Cristo, spec. della passione: sacro monte di Varallo
segale di monte
loc.s.f.
TS bot.com.
pianta perenne del genere Secale (Secale montanum) diffusa in Italia meridionale dove cresce spontanea in densi cespugli con spighe più corte di quelle della segale coltivata.
venire dai monti
loc.v.
CO
fig., essere sprovveduto, rozzo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità