monumento

mo|nu|mén|to
s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. monumĕntu(m) propr. "ricordo, documento", der. di monēre "ammonire".


AU 
1. scultura, struttura architettonica posta o eretta in un dato luogo per onorare la memoria di un defunto, di un personaggio illustre o per commemorare un avvenimento storico di grande rilievo: monumento ai caduti; monumento sepolcrale, che sovrasta o contiene una tomba; monumento equestre, che raffigura un personaggio a cavallo
2a. estens., opera architettonica di pregevole valore artistico o storico: un monumento gotico, romanico, barocco; una città ricca di monumenti
2b. vestigio, resto di antiche civiltà: monumenti egizi, etruschi
3. fig., opera letteraria o artistica di notevole importanza e valore in quanto testimonianza esemplare di un periodo storico, di una cultura, di un autore, ecc.: un monumento della poesia lirica


Polirematiche

monumento naturale
loc.s.m.
CO
elemento ambientale che, per motivi scientifici, naturalistici, estetici, ecc., sia oggetto di speciale tutela da parte di uno stato
monumento nazionale
loc.s.m.
CO
ciascuno dei beni immobili, come ad es. chiese, palazzi e sim., che, per il loro inestimabile valore, sono tutelati dallo stato come parte del patrimonio artistico, storico e culturale | estens., spec. scherz., persona di fama ormai consacrata, anche se priva di effettivo potere e influenza nella vita culturale e politica di un paese.
monumento sepolcrale
loc.v.
CO
cenotafio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità