1morale

mo||le
agg., s.f., s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. morāle(m), der. di mos, moris “costume”, cfr. gr. ēthikós.


FO
1. agg., che riguarda l’agire, il comportamento umano, considerati in rapporto all’idea che si ha del bene e del male: legge morale, giudizio morale, qualità morale
2. agg., conforme ai valori e ai principi ritenuti giusti e onesti in una determinata società o gruppo sociale: insegnamento, esempio morale; libro morale, spettacolo morale
3. agg., di qcn., che si comporta, che agisce con onestà e rettitudine; che ispira la propria condotta a principi di probità e giustizia
4. agg., che concerne l’animo, la coscienza, la sfera spirituale, in contrapposizione a una condizione fisica o materiale: aiuto morale, forza morale, sofferenze morali
5. s.f. TS filos. dottrina filosofica o religiosa che definisce le norme dell’agire umano
6. s.f. AD insieme di norme e precetti che regolano il comportamento umano in dipendenza da specifiche concezioni religiose, filosofiche, politiche: morale individuale, morale corrente, i dettami della morale, un uomo senza morale, contrario alla morale
7a. s.f. CO insegnamento, ammaestramento pratico che si ricava da una favola, da un racconto e sim. | le parole stesse, poste alla fine di una favola o di un racconto, che enunciano una sentenza: la morale delle favole di Esopo
7b. s.f. CO estens., insegnamento, conclusione che si trae da un fatto, da un’esperienza, ecc.: la morale è che non hai agito come dovevi; anche come inciso: morale, ho dovuto arrangiarmi!
8. s.m. AD solo sing., stato d’animo, condizione psicologica, umore: avere il morale a terra, ha risollevato il morale a tutti, tener alto il morale della compagnia

Polirematiche

autorità morale
loc.s.f.
CO
quella di chi, pur non avendo un effettivo potere, gode di prestigio derivante da stima e affetto
coscienza morale
loc.s.f.
CO
consapevolezza della portata etica delle proprie azioni
danno morale
loc.s.m.
TS dir.
d. che consiste nella lesione di un interesse non patrimoniale
ente morale
loc.s.m.
TS dir.
persona giuridica, spec. organismo che non agisce a scopo di lucro
fare la morale
loc.v.
CO
impartire a qcn. ammonizioni o biasimi, criticarne il comportamento con tono di superiorità
filosofia morale
loc.s.f.
TS filos.
=> 1etica
giù di morale
loc.agg.inv.
CO
depresso, abbattuto
libertà morale
loc.s.f.
1. TS filos. facoltà dell’uomo di agire con coscienza in modo indipendente dai valori comunemente approvati
2. TS filos., teol. => libero arbitrio
morale degli sfinteri
loc.s.f.
TS psic.
fase dell’evoluzione psichica e istintuale infantile in cui il bambino percepisce come norma morale la capacità di controllo delle funzioni escretive
morale della favola
loc.s.f.
CO
insegnamento che si trae da un fatto, da una vicenda, da una esperienza e sim.: la morale della favola è che tocca fare tutto a me; anche come inciso: così, morale della favola, non siamo partiti
morale della vicenda
loc.s.f.
CO
morale della favola
morale formale
loc.s.f.
TS filos.
la m. kantiana, in quanto fa consistere l’essere morale nel fatto che la volontà si pone nella propria legge autonoma e non si lascia determinare da un fine oggettivo o da una legge interiore
morale professionale
loc.s.f.
CO
etica professionale.
persona morale
loc.s.f.
TS dir.
non com. => persona giuridica
questione morale
loc.s.f.
TS polit.
nella pubblicistica italiana, dagli anni Settanta in poi, manifestazione della necessità di un impegno da parte dei partiti al rispetto dei principi di onestà e correttezza nella gestione del denaro pubblico
responsabilità morale
loc.s.f.
CO
r. di chi non è estraneo ad atti illeciti per la posizione occupata, per le affermazioni fatte o per la condotta mantenuta
riarmo morale
loc.s.m.
1. CO impegno collettivo assunto in vista di un rinnovamento morale della società
2. TS st.relig. denominazione di un movimento religioso ispirato alla predicazione del pastore americano Frank Buchman (1878-1961), basato sulla completa dedizione al Cristo, sull’onestà e sull’altruismo assoluti.
schiaffo morale
loc.s.m.
CO
forte delusione, cocente umiliazione
scienze morali
loc.s.f.pl.
TS scient.
discipline che hanno per oggetto di studio lo spirito umano
senso morale
loc.s.m.
CO
capacità innata e istintiva dell’uomo di discriminare il bene e il male e di provare gioia nel compiere o nel veder compiere buone azioni
su di morale
loc.agg.inv.
CO
contento, allegro, in una buona disposizione d’animo
teologia morale
loc.s.f.
TS teol.
branca della teologia relativa ai doveri dell’uomo verso Dio, verso se stessi e verso gli altri
vittoria morale
loc.s.f.
CO
quella di chi, pur essendo stato materialmente sconfitto, può essere considerato il vero vincitore per motivi di ordine morale.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità