mormorare

mor|mo||re
v.intr., v.tr.
2ª metà XIII sec; dal lat. mŭrmŭrāre, der. di murmur “mormorio”.

CO
1. v.intr. (avere) CO produrre ripetutamente un rumore sommesso e gradevole: il vento mormora tra le foglie | LE di animali, fare un verso poco rumoroso e piacevole: due tortorelle mormorando ai baci (Foscolo)
2. v.intr. CO (avere) parlare a bassa voce, sommessamente: mormorare tra sé
3. v.intr. CO (avere) esprimere malcontento o disapprovazione in maniera sommessa e senza rivolgersi direttamente all’interessato: la classe iniziò a mormorare, mormorano per tutto quello che fa
4. v.intr. CO (avere) estens., sparlare, fare pettegolezzi sul conto di qcn.: i vicini mormorano, mormorare su qcn.
5. v.tr. CO dire a bassa voce: mormorare il rosario, mormorare qcs. all’orecchio di qcn. | sussurrare con imbarazzo: mormorare una scusa; si mormora che…, si va dicendo che…, gira voce che…
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità