mosto

|sto
s.m.
1260; lat. mŭstu(m), der. di mustus “nuovo, fresco”.


CO
1. succo che si ricava dalla pigiatura e sgrondatura o torchiatura dell’uva
2. prodotto ottenuto dalla spremitura o dalla macinazione di bacche, drupe o frutti: mosto di mele, mosto d’olive

Polirematiche

moscerino del mosto
loc.s.m.
TS entom.com.
=> moscerino dell’aceto
mosto concentrato
loc.s.m.
TS alim.
prodotto ottenuto eliminando l’acqua dal mosto, usato per alzare la gradazione dei vini
mosto cotto
loc.s.m.
TS alim.
sorta di confettura, ottenuta cuocendo a fuoco diretto il mosto, fino a caramellarlo parzialmente
mosto d’uva
loc.s.m.
TS alim.
prodotto con gradazione alcolica non inferiore a 8 gradi, che si ricava dalla pigiatura e sgrondatura o torchiatura dell’uva fresca o leggermente appassita.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità