1mostro

|stro
s.m.
1282; dal lat. mōnstru(m) "portento", der. di monēre "ammonire".


AU 
1. creatura leggendaria o personaggio mitologico che partecipa di due o più nature diverse, umana o animale: Gerione è un mostro dotato di corpo serpentino e volto umano, spesso il diavolo viene rappresentato come mostro dal corpo di serpente e fattezze umane
2a. fig., persona di aspetto repellente: l’incidente l’aveva reso un vero mostro; scherz.: pettinata così sei un mostro! | iperb., individuo che non rientra nei comuni canoni di bellezza: che mostro di donna
2b. TS med. feto, spec. non vitale, caratterizzato da marcate anomalie congenite dello sviluppo embrionale
2c. TS biol. individuo animale o vegetale deforme, lontano dalle proporzioni e dalla forma naturale della sua specie o razza
3a. CO fig., individuo di animo perverso e crudele, che si compiace a compiere il male
3b. CO fig., chi è responsabile di crimini particolarmente efferati e crudeli, spec. a sfondo sessuale: il mostro di Londra
4. LE esemplare straordinario: o de le donne altero e raro mostro (Petrarca)
5. CO fig., persona che si distingue per eccezionali qualità positive o negative: non c’è cosa che non ricordi, è un mostro!, è un mostro di cultura, quella donna era un mostro di avarizia


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità