mudejar

/mu'dekar/ 
mu||jar
agg.inv., s.m. e f.inv.
1958; sp. mudéjar /mu'ðexar/ pl. mudéjares, dall'ar. di Spagna mudaǰǰan, p.pass. della 2ª forma di daǰana, propr. "addomesticato", con sostituzione del suff. sp. -ar.


ES sp.
1. agg.inv. TS st.relig. relativo ai Mudéjar e alla loro cultura | agg.inv., s.m. e f.inv., che, chi appartiene ai Mudéjar | s.m.pl., spec. con iniz. maiusc., gruppo di musulmani che dopo la Reconquista in Spagna continuarono a vivere secondo i propri costumi, per concessione sovrana, nella penisola iberica, godendo in un primo tempo di libertà civili e religiose
2. s.m.inv. TS arte, arch. lo stile artistico e architettonico tipico di tale gruppo, considerato una continuazione dello stile moresco

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità