mutazione

mu|ta|zió|ne
s.f.
1282; dal lat. mutatiōne(m), v. anche mutare.


 AU 

1. CO il mutare, il mutarsi e il loro risultato; trasformazione: il clima ha subito profonde mutazioni negli ultimi 50 anni | la muta degli animali: mutazione delle penne
2. CO TS genet. variazione improvvisa di un gene, della struttura o del numero dei cromosomi di un individuo, che provoca evidenti cambiamenti ereditari morfologici e fisiologici (abbr. mut.)
3. TS metr. ciascuna delle due parti, identiche per numero di versi e rime, in cui si divide la strofa di una ballata
4a. TS st.mus. nell’antica solmisazione, cambiamento della base dell’esacordo
4b. TS mus. in uno strumento ad arco, cambio di posizione della mano sinistra sulle corde | in uno strumento a coulisse, ad es. nel trombone a tiro, il passaggio da una posizione a un’altra che determina la variazione della colonna d’aria che vibra
4c. TS mus. nella fuga, modificazione degli intervalli che interviene a volte nella risposta per evitare la modulazione verso altre tonalità


Polirematiche

mutazione consonantica
loc.s.f.
TS fon.
=> rotazione consonantica
mutazione cromosomica
loc.s.f.
TS genet.
variazione strutturale dei cromosomi per modificazione di un tratto di cromosoma contenente numerosi geni
mutazione genomica
loc.s.f.
TS genet.
m. che si verifica come variazione del numero e del corredo cromosomico.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità