cong.
sec. XIII; lat. nĕc.


FO
1. con funzione negativa, coordina due o più elementi con medesima funzione sintattica e si ripete davanti a ciascuno di essi: non ha risposto sì no, lui suo fratello sono venuti
2. come coordinazione di due o più frasi negative, e non: non li ho visti sentiti, non mi piace studiare lavorare | anche iter., con valore rafforzativo: mi piace mi è simpatico
3. per coordinare una frase positiva con una negativa, e non: si è offeso con lui, posso dargli torto | LE all’inizio di frase, con valore negativo: più mai toccherò le sacre sponde | ove il mio corpo fanciulletto giacque (Foscolo)
4. OB LE neanche: se la donna s’affligge e si lamenta | di Ruggier la mente è più quieta (Ariosto)
5. OB affinché non

Polirematiche

né anche
loc.avv.
BU
var. => neanche
né carne né pesce
loc.agg.
CO
di qcs. o qcn., che non ha caratteristiche ben definite, o che si trova in una fase di transizione, di cambiamento: un adolescente non è né carne né pesce.
né più né meno
loc.avv.
CO
esattamente
non dire né a né ba
loc.v.
CO
non proferire parola
non dire né ai né bai
loc.v.
CO
non dire né a né ba
non stare né in cielo né in terra
loc.v.
CO
essere assurdo, non avere nessun fondamento: le sue teorie non stanno né in cielo né in terra
per non saper né leggere né scrivere
loc.avv.
CO
per cautela dettata dal buon senso.
senza camicia né mutande
loc.avv.
CO
in totale indigenza, in estrema povertà
senza capo né coda
loc.agg.inv.
CO
inconcludente: un discorso, un romanzo senza capo né coda
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità