nepente

ne|pèn|te
s.m., s.f.
av. 1600; dal gr. nēpenthḗs “che allontana il dolore”, comp. di nē- con valore privat. e pénthos “dolore”; nell’accez. 3 cfr. lat. scient. Nepenthes.


1. s.m. TS mitol. bevanda estratta da un’erba proveniente dall’Egitto, a cui gli antichi Greci attribuivano la capacità di lenire la noia e le pene | LE fig., rimedio contro la tristezza o il dolore: la pazienza è l’immortal nepente | che afforza i nervi e l’anima ristora (D’Annunzio)
2. s.m. TS farm. preparato a base di cloridrato di morfina e acido citrico, diluito in marsala, usato in passato come ipnotico e sedativo
3. s.f. TS bot. pianta insettivora del genere Nepente con foglie a forma di sacchetto, diffusa nelle regioni tropicali | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Nepentacee
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità