notizia

no||zia
s.f.
1313-19 nell'accez. 2; dal lat. notĭtĭa(m), v. anche 1noto.


FO
1a. informazione su qcs. o qcn.: non ho più sue notizie da una settimana
1b. comunicazione di un fatto di pubblico interesse, spec. recente, diffusa attraverso i mezzi di informazione: una importante notizia di prima pagina
1c. informazione, ragguaglio pubblicato su una rivista specialistica: notizie sugli ultimi ritrovamenti archeologici
1d. nota apposta dall’autore di un testo per fornire indicazioni o chiarimenti su un’opera: notizie bibliografiche
2. nozione, conoscenza, dato specifico: ricostruire la storia di un popolo in base a notizie certe
3. CO nozione relativa a una disciplina, a un’arte o a un’attività pratica | OB solo sing., competenza in una data materia
4. LE familiarità, dimestichezza: mai … si fece conoscere, né con alcuno notizia prese (Boccaccio)

Polirematiche

dare notizie
loc.v.
CO
scrivere
fare notizia
loc.v.
CO
suscitare scalpore
fuga di notizie
loc.s.f.
CO
spec. nel linguaggio giornalistico, divulgazione di notizie che sarebbero dovute restare segrete o riservate
notizia civetta
loc.s.f.
TS giorn.
n. pubblicata da un quotidiano o periodico, per sondare l’opinione pubblica su un argomento di attualità
notizia di agenzia
loc.s.f.
TS giorn.
n. diffusa da un’agenzia di stampa
notizia di reato
loc.s.f.
TS dir.pen.
informazione relativa a fatti che costituiscono reato, acquisita dal pubblico ministero o dall’autorità giudiziaria.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità