oggimai

og|gi|mài
avv.
2ª metà XIII sec; comp. di oggi e mai.


LE
1. ormai, oramai: ma che giova oggimai di piagnere? (Boccaccio)
2. infine, finalmente: per questo non è ella potuto venire a te ma tosto verrà oggimai (Boccaccio)
3. ora, a questo punto: vedi oggimai se tu mi puoi far lieto, | revelando a la mia buona Costanza | come m’ai visto (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.