omografo

o||gra|fo
agg., s.m.
1887-91; dal gr. homógraphos, comp. di homo- “1omo-” e -graphos “-grafo”.


1. agg. TS ling. di suoni o fonemi diversi, rappresentati dallo stesso segno grafico (ad es. l’occlusiva /k/ nella c di cane e l’affricata /tʃ/ nella c di ciliegia)
2a. agg. TS ling. di parola, che presenta, rispetto a un’altra, la stessa grafia ma etimo, significato e talvolta pronuncia diversi (ad es. pesca, atto del pescare e pesca, frutto)
2b. s.m. TS ling. tale parola
3. agg. TS geom. di forma geometrica, che presenta omografia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.