orazione

o|ra|zió|ne
s.f.
sec. XII; dal lat. oratiōne(m), v. anche orare.


1. CO preghiera rivolta a Dio, alla Madonna, ai Santi: dire, recitare le orazioni | TS lit. => colletta
2. CO discorso solenne rivolto a un pubblico, di argomento impegnato e stile elevato: le orazioni di Cicerone | orazione funebre, discorso celebrativo ed encomiastico in onore di un defunto
3. OB LE discorso di esortazione: li miei compagni fec’io sì aguti, | con questa orazione picciola, al cammino, | che a pena poscia li avrei ritenuti (Dante)

Polirematiche

orazione domenicale
loc.s.f.
TS lit.
il padrenostro
orazione dominica
s.f.
TS lit.
il padrenostro
orazione mentale
loc.s.f.
TS relig.
spec. nel linguaggio mistico, forma di elevazione mentale in cui predominano l’ammirazione, la lode e la riconoscenza verso Dio
orazione vocale
loc.s.f.
TS relig.
preghiera rivolta a Dio per implorarne l’aiuto e la grazia, espressa oralmente seguendo determinate formule rituali.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.