ornamento

or|na|mén|to
s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. ornamĕntu(m), v. anche ornare.


CO
1a. l’ornare: provvedere all’ornamento di una chiesa
1b. oggetto che ha una funzione esclusivamente decorativa, di abbellimento e sim.: ornamenti architettonici, una casa con pochi ornamenti, ornamento di scarso valore | spec., gioiello, monile, accessorio d’abbigliamento che ha la funzione di rendere più attraente ed elegante una persona
2a. fig., virtù morale e spirituale: la bontà è l’ornamento dei semplici, gli ornamenti dell’animo sono rari negli egoisti
2b. persona che, con la sua opera e i suoi meriti, dà lustro e prestigio a una città o a un’epoca
3. ciascuna delle figure retoriche, o anche delle digressioni e delle divagazioni che, in uno scritto, in un discorso, ecc., ha funzione puramente decorativa: le metafore sono ornamenti del discorso
4. TS arald. figura addossata o accollata allo scudo
5. TS mus. => abbellimento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.