osceno

o|scè|no
agg.
av. 1311; dal lat. obscēnu(m).


AD
1a. che offende il comune sentimento di decenza, spec. alludendo in modo più o meno evidente a organi o comportamenti sessuali: linguaggio osceno, gesto osceno, fotografie oscene, film osceno
1b. di qcn., la cui opera o il cui comportamento offendono il senso del pudore: Henry Miller è da molti ritenuto un autore osceno
2. estens., pessimo, di cattivo gusto o qualità: un vestito osceno, un bel libro tradotto in modo osceno, una mostra di quadri oscena
3. TS arald. di animale, con le parti genitali di colore diverso dal resto del corpo

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.