ostrica

ò|stri|ca
s.f.
av. 1294; lat. ŏstrĕa(m), der. di ostreum, dal gr. óstreon, forse con influsso di óstrakon “conchiglia”.


1a. AD mollusco marino commestibile molto pregiato, consumato spec. crudo: pasteggiare a ostriche e champagne; essere attaccato come un’ostrica allo scoglio, essere legato fortemente a qcn. o a qcs., non volersene separare; essere chiuso come un’ostrica, avere un carattere chiuso, poco espansivo, taciturno | TS zool.com. mollusco (Ostrea edulis) diffuso lungo le coste del Mediterraneo e dell’Atlantico, con conchiglia divisa in due valve irregolari
1b. TS zool.com. nome comune di alcuni molluschi della famiglia degli Ostreidi e degli Pteridi
2. BU fig., volg., sputo catarroso

Polirematiche

ostrica perlifera
loc.s.f.
TS zool.com.
mollusco del genere Meleagrina (Meleagrina margaritifera) presente nei mari caldi, ricercato per la produzione delle perle e della madreperla
ostrica portoghese
loc.s.f.
TS zool.com.
mollusco commestibile (Crassostrea angulata), molto allevato in Francia.
uovo all’ostrica
loc.s.m.
TS gastr.
tuorlo d’uovo mangiato crudo, condito con sale e limone
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.