ovvio

òv|vio
agg.
1672; dal lat. ŏbvĭu(m) , propr. “che va incontro”, comp. di ob- “1contro, 4verso” e via “strada, via”.


AU di cosa o fatto la cui evidenza è immediata e senza possibilità di equivoci; che non presenta caratteri di eccezionalità, scontato, banale: congettura ovvia, l’ovvia conseguenza; considerazioni troppo ovvie; in usi impers.: è ovvio che non puoi risolvere da solo quel problema
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.