paese

pa|é|ṣe, pa|é|se
s.m.
av. 1250; lat. *pagēnse(m), der. di pagus “villaggio”.


FO
1. territorio piuttosto grande che presenta omogeneità sotto un determinato aspetto: paese montuoso, pianeggiante | centro abitato di modeste dimensioni: paese di montagna, festa di paese, paese di pescatori
2. territorio di uno stato considerato in relazione alle caratteristiche fisiche, geografiche e secondo le regole che lo governano: l’Italia è uno dei paesi a più alto patrimonio artistico, paesi sottosviluppati, paesi europei | estens., patria: servire il proprio paese
3. BU paesaggio dipinto

Polirematiche

andare a quel paese
loc.v.
CO
eufem., rovinarsi; andare al diavolo
mandare a quel paese
loc.v.
CO
colloq., mandare al diavolo
paese dei balocchi
loc.s.m.
CO
luogo immaginario in cui si vive in una situazione di incondizionata libertà e di eterno divertimento, con riferimento al paese fantastico presente ne “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi: questo è un posto di lavoro e non il paese dei balocchi
paese della cuccagna
loc.s.m.
CO
luogo immaginario in cui si vive nell’opulenza e in una condizione di assoluta libertà
paese d’origine
loc.s.m.
CO
madrepatria
paese legale
loc.s.m.
TS stor.
in Francia, nel periodo della Restaurazione, l’insieme dei cittadini aventi diritto al voto, in netta minoranza rispetto al paese reale | TS polit. estens., il potere politico e le istituzioni che si contrappongono alle reali esigenze del popolo
paese produttore
loc.s.m.
TS econ.
p. la cui economia è basata sulla produzione in larga scala di una materia prima, spec. minerale o agricola
paese reale
loc.s.m.
TS stor.
in Francia, nel periodo della Restaurazione, l’insieme dei cittadini esclusi dal diritto di voto, in netta maggioranza rispetto al paese legale | TS polit. estens., il popolo e le sue esigenze, che si contrappone al paese legale
paese satellite
loc.s.m.
TS stor.
=> stato satellite.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità