parestesia

pa|re|ste|ṣì|a
s.f.
1829; der. di -estesia con 1para-.


TS med.
1. sensazione patologica spontanea non dolorosa, come formicolio, pizzicore, solletico, ecc., dovuta ad alterazioni del sistema nervoso centrale o periferico
2. disturbo della sensibilità consistente in una modificazione della percezione oggettiva, con quadro di alterazione qualitativa delle reazioni agli stimoli
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità