pascolo

|sco|lo
s.m.
av. 1321; lat. mediev. pascŭlu(m), der. di pascuum, der. di pascĕre “pascere”.

AU
1. terreno di vegetazione erbacea, spec. spontanea, che non viene falciata ma pascolata direttamente dal bestiame: pascolo montano, valli piene di pascoli e alpeggi | l’erba in quanto foraggio per il bestiame: pascolo abbondante
2. il pascolare: portare le greggi al pascolo
3. fig., alimento, nutrimento spirituale o culturale: i classici sono un buon pascolo per la mente

Polirematiche

pascolo maggengo
loc.s.m.
TS zoot.
p. di media quota dove vengono portate le greggi quando i pascoli d’alta quota sono ancora innevati.
servitù di pascolo
loc.s.f.inv.
TS dir.
s. per cui il proprietario di un fondo ha il diritto di far pascolare il proprio bestiame su un fondo altrui
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.