pastiglia

pa|stì|glia
s.f.
1620; dallo sp. pastilla, dim. di pasta, cfr. forse lat. pastillus “pastiglia”.

AD
1a. preparazione farmaceutica di forma spec. discoidale, costituita da sostanze medicinali polverizzate mescolate con zucchero, inumidite, pressate o miscelate con mucillagine di gomma: pastiglia per la gola, per l’emicrania, prendere una pastiglia prima dei pasti
1b. estens., preparazione spec. chimica di forma analoga: sciogliere nell’acqua una pastiglia di anticalcare
1c. preparazione dolciaria a base di zucchero, aromi e altri ingredienti: pastiglia alla menta, al limone
1d. OB estens., impasto di resine ed essenze che, in passato, venivano bruciate per profumare gli ambienti
2. TS arte pasta di gesso macinato, colla e acqua usata per decorare mobili, cornici e altri oggetti di arredamento, sui quali viene stesa per essere poi impressa o incisa spec. a stampo | TS artig. pasta di gesso macinato, colla e acqua usata per livellare superfici murarie
3a. TS mecc. piccolo disco metallico inserito tra due organi in movimento
3b. CO TS autom. guarnizione d’attrito dei freni: pastiglie dei freni
3c. TS tecn., mecc. piccola massa metallica dalla quale si ottengono, per estrusione indiretta, oggetti cilindrici come bossoli, capsule e sim.
4. TS chim. confezione di alcuni reagenti o catalizzatori che permette di averli sotto forma di grossi granuli, piuttosto che in forma polverulenta
5. TS cart. agglomerato fibroso presente nelle soluzioni acquose di fibre di cellulosa
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.