penetrale

pe|ne|trà|le
s.m., agg.
1499; dal lat. penetrale, nt. sostant. di penetralis “interiore”.


1. s.m. TS archeol. in Roma antica, la parte più interna e recondita della casa e del tempio in cui erano conservati i simulacri degli dei o dei penati
2. s.m. BU spec. al pl., estens., luogo appartato, segreto
3. s.m. BU spec. al pl., fig., la parte più segreta, più riposta dell’anima: un segreto nascosto nei penetrali della coscienza
4. agg. OB intimo, interiore
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.