penultimo

pe|nùl|ti|mo
agg.
1304-08; dal lat. tardo paenŭltĭmu(m), comp. di paene- “quasi” e ultimus “ultimo”.

AD
che in una serie, in una progressione, ecc., precede immediatamente l’ultimo: il penultimo giorno della settimana, è arrivato penultimo al concorso; anche s.m.

Polirematiche

legge della penultima sillaba
loc.s.f.
TS ling.
nella prosodia latina, legge che regola l’accentazione delle parole per cui nei polisillabi l’accento cade sulla penultima sillaba, se è lunga, e si sposta sulla terzultima se la penultima sillaba è breve (aperta e con vocale breve)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.