per

pér
prep. 
960; lat. pĕr.


FO
1a. introduce determinazioni di spazio, spec. di moto per luogo, o indica un movimento entro uno spazio circoscritto; anche fig.: il treno passerà per Bologna, ho passeggiato a lungo per il parco, ha vagabondato tutto il giorno per la città, cosa ti passa per la testa? | per tutta la lunghezza di: rotolare per le scale
1b. introduce una determinazione di moto a luogo: il treno per Parigi, partire per il mare, per le vacanze | per indicare qcn. o qcs. verso cui è rivolto un atto, un pensiero, ecc. o, anche, per indicare qcn. o qcs. a vantaggio o svantaggio dei quali qualcosa avviene o si fa: provare odio, amore, simpatia per qcn., questo regalo è per te, avere predisposizione per la musica, si è sacrificata tutta la vita per i figli, peggio per lui
1c. introduce una determinazione di stato in luogo; anche fig.: incontrare qcn. per strada, avere mille idee per la testa
2a. introduce una determinazione di tempo continuato, anche pleon.: lavorare per molte ore, ti ho aspettato per tutto il giorno
2b. introduce una determinazione di tempo relativa al futuro: il vestito sarà pronto per la prossima settimana
3. con valore causale: urlare per il dolore; anche, rar. o lett., per indicare l’agente o la causa efficiente: intanto voce fu per me udita (Dante)
4. con valore strumentale: spedire un pacco per posta, parlare a qcn. per telefono; afferrare qcn. per un braccio, tenersi per mano
5. con valore finale: un abito per la sera, lottare per la sopravvivenza, prepararsi per un viaggio
6. con valore modale: passavo di qui per caso, ti ho detto quelle cose per scherzo
7. con valore predicativo: prendere per moglie, dare una notizia per certa
8. con valore distributivo: tre per volta, in fila per due, esaminare caso per caso | per indicare una percentuale: l’inflazione è scesa del due per cento | in matematica, per indicare l’operazione della moltiplicazione: due per tre fa sei; anche s.m.inv., per indicare il segno di tale operazione (×)
9. con valore limitativo, concessivo: per intelligenza è il migliore, è troppo furbo per i miei gusti, per me ti sbagli
10. con valore consecutivo: è troppo intelligente per cascarci un’altra volta
11. per indicare un prezzo, una stima, ecc.: vendere una casa per duecento milioni
12. per indicare una colpa o un merito: multare per eccesso di velocità, apprezzare qcn. per la sua onestà
13. per indicare una misura, un’estensione, ecc.: la strada prosegue ancora per un km
14. per indicare uno scambio, una sostituzione, ecc.: l’ho confuso per tuo fratello, capire una cosa per un’altra, lasciare il certo per l’incerto
15. in unione con verbi che indicano esortazione, preghiera, ecc.: vi scongiuro per l’amicizia che ci lega, smettetela per l’amor di Dio
16. preceduto da stare, indica l’imminenza di un’azione: sto per perdere la pazienza, sta per piovere
17. forma loc.prep.: per effetto di, per mezzo di, per via di, ecc.
18. forma loc.cong.: per il fatto che, per via che
19. forma loc.avv.: per ora, per l’avvenire, per tempo, per certo, per esempio
20. in loc.inter., per esprimere stizza, rabbia, disappunto o, anche, stupore, meraviglia, ecc.: per la miseria!

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.