periferia

pe|ri|fe||a
s.f.
sec. XIV; dal lat. tardo peripherīa(m), dal gr. periphéreia "circonferenza", der. di periphérō "porto intorno".


AU 

1. OB circonferenza; contorno, orlo circolare
2a. CO la zona più esterna e marginale, in contrapposizione al centro, di uno spazio o di un territorio: la periferia della penisola, della nazione
2b. CO contorno, estremità di un oggetto, un congegno o sim.: il circuito perde in potenza in periferia
2c. CO superficie esterna o parte periferica di un organismo vivente, rispetto al suo interno o al suo centro: il sangue affluisce dal cuore alla periferia
3. AD l’insieme dei quartieri disposti ai margini esterni di un agglomerato urbano: abitare, trasferirsi, vivere in periferia, una scuola di periferia | quartiere periferico: vivere in una periferia operaia, residenziale; periferia industriale: quartiere ai margini di una città costituito principalmente da impianti industriali, ed eventualmente dalle strutture abitative per gli addetti
4. CO fig., ciò che è marginale o secondario rispetto a ciò che è centrale o principale

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.