pervio

pèr|vio
agg.
av. 1375; dal lat. pĕrvĭu(m), comp. di per- “attraverso” e via “via”.


1a. LE di luogo, facilmente accessibile, che permette il passaggio: facciansi pervie quelle parti le quali da sé non prestavano leggermente l’andare (Boccaccio)
1b. LE estens., accessibile all’occhio, trasparente: di più trame … fluide e pervie e intatte mai da Morte … le tre presaghe riempiean la spola (Foscolo)
2. TS anat. di apertura, canale e sim., che consente il passaggio di corpi e sostanze liquide o solide
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.