pesantezza

pe|san|téz|za
s.f.
1733;


CO
1a. l’essere pesante, l’avere un peso notevole: pesantezza di un carico
1b. caratteristica di un tessuto, di un capo di abbigliamento e sim., di avere un certo peso e spessore e quindi riparare efficacemente dal freddo: pesantezza di una stoffa, di un cappotto
2. scarsa digeribilità: pesantezza di un cibo, di un pasto
3. sensazione di oppressione e di malessere che si avverte su una parte del corpo: pesantezza di testa, di stomaco, delle palpebre
4. fig., mancanza di agilità ed eleganza, goffaggine: pesantezza nei movimenti
5. fig., pesante staticità: pesantezza della struttura di un edificio, la pesantezza delle figure in un dipinto
6. fig., eccessiva ridondanza e ampollosità: pesantezza dello stile, della prosa di un autore
7. fig., forza, violenza: pesantezza di un colpo
8a. fig., l’essere opprimente, difficile da sostenere: pesantezza di una situazione
8b. fig., l’essere faticoso e impegnativo: pesantezza di un lavoro, di un compito
8c. fig., il risultare noioso perché eccessivamente serio, pedante, prolisso e sim.: pesantezza di una conferenza, di una conversazione, di un libro
8d. fig., gravità, rilevanza negativa: pesantezza dei danni subiti, la pesantezza delle conseguenze di un gesto
9. fig., l’essere duro e offensivo: pesantezza di un’accusa, di un insulto
10. fig., volgarità, cattivo gusto: pesantezza di una battuta, di un commento
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.