piaggia

piàg|gia
s.f.
1304-08; lat. mediev. plagĭa(m), forse dal gr. plágia “pendenze, coste”, nt. pl. di plágios “obliquo, laterale”, prob. con influsso del lat. plaga “regione, contrada”.


LE
1. declivio di un monte; tratto piano lungo la costa di un rilievo, pianoro: poi ch’èi posato un poco il corpo lasso, | ripresi via per la piaggia deserta (Dante)
2. lido, spiaggia, riva: la nave, … velocissimamente correndo, in una piaggia dell’isola di Maiolica percosse (Boccaccio)
3. luogo campestre, campagna: sorgo, e i lievi nugoletti, e il primo | degli augelli sussurro, e l’aura fresca, | e le ridenti piagge benedico (Leopardi)
4. estens., luogo, paese: Cesare taccio che per ogni piaggia | fece l’erbe sanguigne (Petrarca)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.