piantare

pian||re
v.tr.
1280; lat. plantāre, v. anche pianta.


AU 
1a. collocare nel terreno un seme, un germoglio o una giovane piantina perché attecchisca e si sviluppi: piantare ortaggi, una talea, un olivo
1b. lavorare, coltivare mettendo a dimora delle piante: piantare un terreno a frutteto, un giardino a magnolie
2a. estens., conficcare qcs. in una superficie in modo che ne sporga una parte: piantare un palo nel terreno, un chiodo nel muro | far penetrare, conficcare nel corpo di qcn.: piantare un pugnale nella schiena, piantare le unghie in faccia a qcn. | fig., piantare gli occhi addosso, in faccia a qcn., guardarlo fissamente
2b. piazzare, collocare saldamente un oggetto, una struttura sul terreno: piantare l’artiglieria, piantare una tenda | appoggiare, sistemare con forza, con un gesto risoluto: piantare una sedia sul pavimento
3. assestare con forza: piantare uno schiaffo in faccia a qcn.
4a. CO fig., istituire, fondare: piantare colonie | avviare un’attività: piantare un negozio
4b. TS eccl. in una missione, costituire un’organizzazione ecclesiastica nei suoi elementi essenziali, con clero e gerarchia indigeni: piantare una diocesi, un vicariato apostolico
5a. AU fig., abbandonare, lasciare qcn. allontanandosi, spec. all’improvviso: aveva un appuntamento col fidanzato e m’ha piantata lì | troncare un rapporto d’amicizia, una relazione d’amore, spec. in modo brusco: è stato piantato dalla fidanzata, se n’è andato piantando moglie e figli
5b. AU fig., interrompere, temporaneamente o definitivamente, un’attività, un lavoro e sim.: ha piantato il lavoro dall’oggi al domani


Polirematiche

piantare a piolo
loc.v.
TS agr.
p. realizzando buchi nel terreno con un bastoncino appuntito o con un apposito attrezzo
piantare baracca e burattini
loc.v.
CO
colloq., abbandonare tutto e andarsene
piantare grane
loc.v.
CO
colloq., sollevare questioni noiose e spiacevoli; provocare fastidi
piantare il campo
loc.v.
CO
accamparsi
piantare in asso
loc.v.
CO
lasciare bruscamente, all’improvviso qcn.
piantare la bandiera
loc.v.
CO
prendere possesso di un luogo
piantare le radici
loc.v.
CO
colloq., stabilirsi definitivamente in un luogo, senza avere l’intenzione di andarsene o restandovi oltre il dovuto
piantare le tende
loc.v.
CO
colloq., stabilirsi, approfittando dell’ospitalità di qcn.
piantare maggio
loc.v.
RE tosc.
centromerid., colloq., anche volg., piantare il maggio, ramoscello fiorito, dinanzi alla casa dell'innamorata; estens., fare l'amore, anche unirsi sessualmente
piantare un chiodo
loc.v.
CO
chiedere un prestito.
piantare una grana
loc.v.
CO
colloq., sollevare una questione spiacevole e noiosa; creare un fastidio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.